Tecnologie Additive

Stampa 3D: Innovazione tecnologica e alta precisione. 

Le migliori macchine di stampa 3d per offrire la massima affidabilità e velocità di esecuzione.

SLS

Selective laser sintering

La sinterizzazione laser selettiva (SLS) è una tecnologia di produzione additiva basata sulla fusione a letto di polvere (PBF).

La tecnologia SLS utilizza polveri con granulometria controllata come materiale di produzione che viene depositato uniformemente all’interno della camera della macchina.

I materiali di stampa vengono fusi mediante l’applicazione di energia termica fornita da un laser ad alta potenza che consente di sinterizzare localmente le particelle strato per strato.

La tecnologia SLS trova largo impiego nel campo della prototipazione rapida per la realizzazione di oggetti di design molto complessi che richiedono anche buone proprietà meccaniche.

Viene utilizzato anche nella produzione di elevati volumi di stampa grazie all‘elevata produttività rispetto ad altre tecniche di produzione additiva, consentendo di aumentare l’efficienza e ridurre i costi di post-elaborazione.

STAMPANTI SLS

3 EOS P770 (680x370x540mm)

3 EOS P396 (300x300x600mm)

2 EOS P395 (300x300x600mm)

1 EOS 110 FORMIGA (190x240x300mm)

SLA

STEREOLITOGRAfia

La stereolitografia (SLA) è una tecnologia di stampa 3D basata sulla fotopolimerizzazione di una resina contenuta in un serbatoio, attraverso l’azione di un raggio laser che emette radiazioni ultraviolette.

Prosilas utilizza la tecnologia SLA per la prototipazione rapida di prodotti 3D che richiedono geometrie complesse, alta precisione e migliore qualità superficiale.

Le parti stampate in SLA 3D hanno un’estetica eccellente e possono essere facilmente sottoposte a diverse finiture superficiali come la verniciatura e la metallizzazione mediante un processo galvanico.

Con la tecnologia SLA, è possibile utilizzare resine diverse a seconda dello scopo del prototipo. Grazie agli alti dettagli e alle eccellenti superfici di questa tecnica, è possibile produrre parti di prova per gallerie del vento, master per stampi in silicone o stampare oggetti trasparenti per la prototipazione di lenti e fanali per auto.

Contatti

Lo Staff di Prosilas risponderà tempestivamente inviando un preventivo dettagliato con costi e tempi di consegna.

FDM

Fused deposition Modeling

Fused Deposition Modeling (FDM) è una tecnologia di produzione additiva che crea oggetti depositando un filamento strato dopo strato da un ugello di stampa.

La tecnologia FDM può essere utilizzata con un’ampia gamma di polimeri termoplastici standard.

Puoi creare modelli base di proof of concept e fornire un servizio di prototipazione rapida, sfruttando i bassi costi di produzione.

Le parti stampate FDM sono resistenti al calore, agli agenti chimici, alle sollecitazioni meccaniche e alle variabili ambientali grazie all’altissima resistenza e all’eccellente stabilità termica dei materiali forniti da Prosilas.

Le caratteristiche di durabilità e robustezza delle parti rendono FDM una delle tecnologie più apprezzate per la produzione di oggetti per i settori aeronautico, aerospaziale e motoristico.

Polyjet

polyjet fusion

La tecnologia PolyJet consente di produrre articoli in una vasta gamma di materiali diversi. È persino possibile combinare diversi materiali nello stesso prodotto, una caratteristica unica di questa tecnologia. Inoltre, si può stampare più di 360.000 combinazioni di colori con PolyJet. È possibile ottenere una parte trasparente utilizzando questo metodo.

La tecnologia prevede l’indurimento di un liquido a base acrilica strato per strato sotto una luce UV. È una tecnologia veloce e con questo metodo puoi costruire modelli in qualsiasi cosa, dalla gomma morbida alla plastica dura. Si ottiene un buon livello di dettaglio, rendendo la tecnologia ideale per prototipi. Poiché con questo metodo è possibile utilizzare materiali diversi nella stessa tiratura, è possibile produrre articoli con proprietà diverse ma sempre dello stesso prodotto.

Le dimensioni massime per le parti stampate sono 390 mm x 490 mm x 200 mm.

MJF

multijet fusion

Proprio come la tecnologia SLS, MJF stende il materiale in polvere con uno spessore di 0,08 mm.
Quindi, viene applicato un “agente di fusione” dove il materiale deve essere fuso e un “agente di dettaglio” sulle aree che non sono destinate alla fusione.

Quindi viene aggiunta energia sotto forma di calore, che fa fondere la polvere dove è stato applicato l’agente di fusione. Il processo viene successivamente ripetuto con un nuovo strato di polvere.

La sua incredibile velocità e risoluzione stabiliscono un nuovo standard per ciò che è possibile nella stampa 3D.

DMLS

Direct metal laser sinteting

La sinterizzazione laser diretta dei metalli (DMLS) o la fusione laser selettiva (SLM) sono tecnologie additive per la produzione di parti metalliche.

Analogamente a SLS, le tecniche DMLS/SLM si basano sul concetto di fusione a letto di polvere (PBF). Con DMLS/SLM le parti metalliche 3D vengono stampate a partire da una materia prima in polvere che viene sinterizzata o fusa.

I particolari realizzati con DMLS/SLM hanno proprietà meccaniche uguali o superiori a quelli realizzati con tecniche tradizionali e possono essere utilizzati nel campo della prototipazione rapida, oppure come componenti finali per la produzione in serie.

Entrambe le tecnologie offrono una notevole precisione e i materiali sono adatti a molti post-processi, come lavorazioni CNC, trattamenti termici, trattamenti superficiali/prestazionali sia estetici che funzionali.

Tecnologie Tradizionali

Le migliori attrezzature per offrire la giusta soluzione per ogni applicazione

Oltre 100 macchine per la produzione tradizionale al fine di fornire l’offerta più completa per la produzione di parti in polimero. Seguiamo il ciclo di vita del prodotto dai prototipi alla produzione su larga scala.

VC

Vacuum Casting

Prosilas utilizza la tecnica del vacuum casting (stampaggio sottovuoto di resine poliuretaniche all’interno di stampi siliconici) per fornire oggetti di geometria complessa in piccole serie da testare, mantenendo ottimi dettagli, buone caratteristiche meccaniche e ottima qualità superficiale.

Viene creato un master stampato utilizzando la tecnologia SLA per garantire una buona superficie da replicare, da cui si ottiene uno stampo in silicone. Per realizzare le repliche dell’oggetto, il materiale viene poi sigillato sottovuoto all’interno dello stampo.

Nei progetti di sviluppo, è spesso necessario eseguire fin dall’inizio i test funzionali del progetto finale, utilizzando materiali che simulano la plastica della costruzione finale. Producendo stampi per colata in silicone, le parti possono essere colate in poliuretano (PUR) con le proprietà richieste.

IM

Stampaggio ad iniezione

Lo stampaggio a iniezione è un processo di produzione per la produzione di parti iniettando materiale fuso in uno stampo.

Prosilas può scalare la produzione per soddisfare la domanda dei clienti. Disponiamo di oltre 110 presse automatiche per lo stampaggio ad iniezione per realizzare ogni tipo di prodotto. Inoltre, prima della produzione, simuliamo lo stampaggio ad iniezione in modo da poter rilevare eventuali difetti e rischi con la fabbricazione in una fase iniziale.

LC

Laminazione di compositi

La laminazione è una tecnica di stampa 3D che prevede la disposizione di strati di fibra di carbonio o vetro in uno stampo al fine di ottenere una forma.

Lo stampo viene quindi posto in autoclavi dove il materiale viene indurito a temperatura e pressione controllata.

Il processo di laminazione garantisce elevatissimi standard qualitativi e meccanici per la produzione di particolari nel settore aerospaziale, automotive e motorsport.

MATERIALI: Fibra di carbonio, Fibra di vetro

CNC

Mechanical processing – tooling

La lavorazione CNC è un processo produttivo sottrattivo: un blocco di materiale plastico viene lavorato da utensili rotanti affilati, asportando il materiale per ottenere un oggetto.

Prosilas utilizza il CNC per rifinire le parti SLS se è necessario fornire componenti con tolleranze ristrette, al di sopra degli standard di produzione additiva, per garantire conformità dimensionale o rugosità superficiale precisa.

Può anche essere l’opzione migliore quando sono necessari alcuni prodotti di grandi dimensioni a basso costo, materiali specifici o componenti di alta precisione.

 

error: Content is protected !!