+39 0733 892665 info@prosilas.com
Stereolitografia per prototipi ad alta definizione

Stereolitografia per prototipi ad alta definizione

Stereolitografia: la stampa 3D alta definizione

La stereolitografia SLA è stata la prima tecnologia di manifattura additiva ad essere proposta al mercato agli inizi degli anni ottanta. I sistemi di stampa 3D stereolitografici furono progettati per produrre prototipi o modelli estetici. Ancora oggi la Stereolitografia rimane la tecnologia di stampa 3D in grado di offrire il più alto livello di risoluzione sul mercato.

I sistemi stereolitografici possono processare fotopolimeri in una VAT attraverso l’esposizione degli stessi ad una sorgente luminosa. Layer dopo layer la piattaforma di stampa si abbassa all’interno della VAT fino al completamento della realizzazione della geometria assegnata.

stampante3dsla

I nostri sistemi stereolitografici sono in grado di soddisfare le richieste dei clienti più esigenti in relazione alla produzione di prototipi con altissima risoluzione superficiale. Per conoscere meglio i materiali utilizzazbili con le tecnologie SLA, vi invitiamo a consultare la pagina dedicata ai materiali per SLA. Se invece siete interessati a produrre prototipi o parti funzionali con ottime caratteristiche meccaniche, potrete scegliere tra i sistemi 3D per polimeri e metalli presenti nella sezione Tecnologie.

Materiale biocompatibile per la stampa 3D: Policaprolattone PCL

Materiale biocompatibile per la stampa 3D: Policaprolattone PCL

Applicazione nel settore Medicale realizzata attraverso l’uso di materiali biocompatibili e riassorbibili – Policaprolattone – processati con tecnologie di stampa 3D e manifattura additiva SLS – Selective Laser Sintering.

Policaprolattone – PCL : materiale biocompatibile per la stampa 3D

Il nostro Team di esperti ha perfezionato una particolare formulazione di materiale in grado di produrre parti funzionali impiantabili nel corpo umano. Nel caso specifico abbiamo prodotto un materiale biocompatibile e riassorbibile composto da Policaprolattone ed Idrossiapatite. La composizione chimica del materiale ha reso possibile la realizzazione di uno speciale stent che è stato impiantato in un bambino di 5 anni affetto da broncomalacia.

Materiale biocompatibile 3d policaprolattone

Stent bronchiale in stampa 3D progettazione e realizzazione

Il processo di produzione dello stent è stato il frutto di 3 anni di ricerca e sviluppo che Prosilas ha affrontato pro-bono al fine di realizzare la parte in oggetto. Nello specifico la realizzazione è stata possibile attraverso una fase di progettazione ed una fase di produzione della parte. La fase di disegno delle geometrie è stata eseguita sulla base di una tomografica assiale computerizzata (TAC) riportante la zona da riprodurre. Le immagini acquisite sono state utili a creare una nuova matematica completamente customizzata sul paziente.

Stampa 3d materiale biocompatibile

Una volta validata la geometria, sono stati eseguiti centinaia di test su tecnologie di stampa 3D e manifattura additiva (SLS) e materiali. Il giusto equilibrio tra parametri di processo e composizione chimica del materiale ha portato alla realizzazione dello stent. Il caso studio è il primo ed unico in Europa. Per valutare tecnologie e servizi di Prosilas, puoi visitare le pagine del nostro sito. Maggiori specifiche sul caso studio.

Verniciatura post processo per la stampa 3D

Verniciatura post processo per la stampa 3D

Parti stampate in 3D e colorate secondo le esigenze dei clienti attraverso il nostro servizio di verniciatura post processo.

Stampa 3D a colori

Se da una parte le tecnologie per la stampa 3D di polimeri – soprattutto le tecnologie SLS (Selective Laser Sintering) e la stereolitografia 3D – producono parti pronte all’uso con altissima risoluzione ed ottime caratteristiche meccaniche, dall’altra non possono realizzare in maniera diretta parti colorate. Il minus generato dall’impossibilità di processare materiali differenti all’interno della camera di stampa, è stato compensato dal nostro servizio post processo di veniciatura per stampa 3D.

verniciatura stampa 3d sls paraurti

Il servizio post processo di verniciatura, vi consentirà di ottenere parti in diverse colorazioni personalizzabili. Possiamo riprodurre sulle parti stampate in 3D, tutta la gamma di colori RAL e colorazioni speciali su richiesta. Grazie a tecnologie e materiali avanzati, i prototipi e le serie prodotte in Prosilas, potranno inoltre avere finiture opache, lucide e metallizzate. Per valutare tutti i nostri servizi di post produzione per la manifattura additiva, potete visitare la pagina dedicata ai trattamenti post processo.

 

TPU Tech

TPU Tech

Da oggi è disponibile il materiale TPU-Tech!
Il TPU utilizzato in Prosilas è un materiale dall’ottima elasticità e l’eccezionale rapporto di allungamento, che garantisce flessibilità, durevolezza e resistenza alle lacerazioni e alle abrasioni.
Il suo utilizzo è consigliato per tubi e guarnizioni, per l’abbigliamento tecnico e la calzatura, e per tutte quelle applicazioni dove sia necessario disporre di un materiale in grado di replicare la gomma.Il TPU-Tech è un materiale colorato in massa naturale grigio antracite, tale caratteristica garantisce il mantenimento del colore e la sua omogeneità in caso di abrasione.
Il TPU-Tech può essere trattato con il nostro post-process di lisciatura chimica, grazie al quale migliora ulteriormente le sue caratteristiche estetiche e assumendo una colorazione nera brillante.

Visita la sezione dedicata per visualizzare tutti i materiali per tecnologie di stampa 3D SLS.

Telaio drone in Carbonmide e stampa 3D

Telaio drone in Carbonmide e stampa 3D

Nuovo caso studio sviluppato in Prosilas inerente la produzione di un telaio per drone prodotto con tecnologia SLS – Selective Laser Sintering – e materiale Carbonmide (PA12 + carbonio).

Telaio per droni

Prosilas si occupa di produzione additiva ma anche di progettazione e sviluppo applicazioni.

Il caso studio in oggetto riguarda l’ottimizzazione e la riprogettazione di un elemento strutturale per droni. La produzione del componente del nuovo drone sperimentale è stata il frutto di una operazione di riprogettazione mirata a sfruttare al massimo le potenzialità delle tecnologie additive.

Il componente è stato generato dall’ottimizzazione topologica di geometrie consolidate che hanno dato vita ad una nuova parte con peso ridotto in grado di garantire importanti miglioramenti prestazionali del drone. I parametri di processo appositamente sviluppati in Prosilas, hanno reso possibile un netto miglioramento delle performance meccaniche dei componenti stampati. Basti pensare che rispetto ai materiali reperibili in commercio, i tecnici Prosilas sono stati in grado di migliorare del 50% le prestazioni meccaniche del Carbonmide (Poliammide 12 caricata con fibra di Carbonio).

Particolare drone stampa 3d sls carbonmide

I test di laboratorio effettuati sulla PA12 + carbonio messa a punto in Prosilas con parametri di processo personalizzati confermano la maggiore resistenza meccanica ottenibile attraverso i nostri processi di produzione additiva SLS certificati. Grazie alle prestazioni avanzate del materiale sarà possibile sviluppare nuove applicazioni in grado di garantire maggiore resistenza e maggiore leggerezza allo stesso tempo. Per maggiori informazioni puoi visitare la pagina specifica del materiale per stampa 3D SLS Carbonmide.

×